Elisabetta Petrucci

Direttore amministrativo e finanziario

  • Laurea Magistrale

Competenze tecniche

flessibilità

Aree di interesse

lettura

Sintesi

Personalità
Come si comporta
Motivazioni
Quello che vuole fare
Ragionamento
Quello che è capace di fare

Talent

Presentazione

determinata, entusiasta, aperta


Shape

Stile comportamentale

Shape Shape + Drive
Aspetto altamente motivante che la farà sentire realizzata
Influenzare
Influenzare

Definizione

Costruire relazioni / Prendere il comando / Unire e mobilitare

I comportamenti della categoria "influenzare" sono legati al fornire direzioni. Includono sviluppare un network professionale, gestire team, prendere decisioni ed essere motivati a far passare le idee. Tali comportamenti forniscono indicazioni sulle naturali capacità di una persona a mobilitare gli altri e il loro modo di stabilire relazioni.

Costruire relazioni
Prendere il comando
Unire e mobilitare
Cooperare
Cooperare

Definizione

Comunicare con diplomazia / Fornire supporto / Lavorare in gruppo

I comportamenti relativi alla categoria "cooperare" sono atti a facilitare il lavoro collettivo. Includono mediare le interazioni fra le persone, risolvere i conflitti, utilizzare le risorse della squadra e fornire supporto agli altri.

Comunicare con diplomazia
Fornire supporto
Lavorare in gruppo
Riflettere
Riflettere

Definizione

Anticipare le sfide / Sviluppare una visione / Innovare

I comportamenti che appartengono alla categoria "pensare" sono legati allo sviluppo di progetti. Includono il saper ideare strategie, identificare i rischi di un progetto, valutare compiti e attività e apportare nuove idee. Tali comportamenti forniscono indicazioni sulle naturali capacità di una persona a operare con concetti astratti piuttosto che con realtà pratiche.

Anticipare le sfide
Sviluppare una visione
Innovare
Agire
Agire

Definizione

Prendere l'iniziativa / Pianificare e organizzare / Esaminare e migliorare

I comportamenti della categoria "agire" sono legati all'ottenimento dei risultati. Includono avviare i progetti, attuare piani d'azione, monitorare i risultati o controllare la qualità della produzione. Tali comportamenti forniscono indicazioni sulle naturali capacità di una persona a comprendere realtà pratiche piuttosto che concetti astratti.

Prendere l'iniziativa
Pianificare e organizzare
Esaminare e migliorare
Sentire
Sentire

Definizione

Diffondere entusiasmo / Reagire rapidamente / Gestire lo stress

I comportamenti della categoria "sentire" sono legati al controllo delle emozioni. Includono il saper gestire lo stress, investire le proprie energie e trasmettere vibrazioni positive. Tali comportamenti forniscono indicazioni sulle naturali capacità di una persona a esprimere e a canalizzare le proprie emozioni in differenti contesti.

Diffondere entusiasmo
Reagire rapidamente
Gestire lo stress
Potenziale di sviluppo
Altamente sviluppato:
Maggiore rispetto al 80 delle persone
Ben sviluppato:
Maggiore rispetto al 60 delle persone
Moderatamente sviluppato:
Maggiore rispetto al 40 delle persone
Poco sviluppato:
Minore rispetto al 60 delle persone
Non sviluppato:
Minore rispetto al 80 delle persone

Stile personale: Coordinatore

Leader e lavoratrice rigorosa al tempo stesso, Elisabetta Petrucci possiede delle qualità complementari che gli permettono tanto di "indicare la rotta" quanto realizzare dei progetti. Concreta delle sue analisi, presta particolare attenzione a che le sue decisioni, sia in termini di strategia operativa sia di condotta, siano affidabili. Piuttosto esigente nei confronti delle procedure, non esita a rammentare la necessità di aderirvi a chi si trova a lavorare con lei. Fa di tutto per raggiungere gli obiettivi che si è prefissata, anche se ciò dovesse nuocere alle sue relazioni.

Principali punti di forza

Gestione delle relazioni
  • Si afferma facilmente nelle relazioni, si mette alla guida.
  • Cerca di intessere relazioni autentiche, si mostra interessata agli altri.
  • Possiede senso critico, accetta soltanto idee argomentate.
Gestione del lavoro
    Non si accanisce quando si sente bloccata, delega facilmente.
    Struttura il proprio lavoro, lo pianifica e si attiene alle procedure.
    Va all'essenziale, possiede uno spirito di sintesi e lavora velocemente.
Gestione delle emozioni
    Domina le proprie emozioni, non lascia che si ripercuotano sugli altri.
    Prende decisioni ponderate, valutandone le conseguenze.
    È serena, non si lascia perturbare dagli eventi esterni.

Talenti

#lead #ascolta #espansiva #sincera #aperta #critica #organizzata #sintetica #delega #formalista #controllata #stabilizza

Aree di miglioramento

    Potrebbe mostrarsi più combattiva e tenace di fronte alle difficoltà.
    Potrebbe lasciare più spazio agli altri, evitando di intervenire in ogni processo decisionale.
    Potrebbe sforzarsi di mantenere un certo distacco per non lasciarsi turbare da quello che accade agli altri.

Drive

Quello che la motiva di più...

Lavorare come parte di un team
Lavorare in un ambiente divertente
Aiutare gli altri

Quello che la motiva di meno...

Preoccuparsi degli aspetti estetici
Avere compiti chiaramente definiti
Guadagnare bene

Come gestisce la sua energia

Le energie di Elisabetta Petrucci sono rivolte innanzitutto all'azione. Le sue fonti di motivazione la spingono ad attivarsi e ad assumersi dei rischi. Ha bisogno di sentirsi stimolata per poter mantenere alto il suo livello di interesse per un'attività o un posto di lavoro. Per lei, stabilità è sinonimo di noi e stanchezza. Sarà più fruttuoso proporle regolarmente nuove sfide.

Le attività che preferisce

PROMUOVERE
Interagire

Promuovere è tra le attività che permettono a Elisabetta Petrucci di realizzarsi maggiormente. Trae grande soddisfazione dal farsi ambasciatrice di un progetto e presentare il lavoro prodotto a un vasto pubblico. Ha bisogno di una posizione che le dia accesso a tale ruolo, che rappresenta per lei una vera e propria fonte di energia.

SOSTENTERE
Interagire

Offrire il suo sostegno agli altri è qualcosa di imprescindibile per Elisabetta Petrucci. Tiene molto a stabilire dei solidi legami con le persone che la circondano, e di essere sempre disponibile per loro. Al contrario, la competizione può essere per lei fonte di frustrazione.

IDEARE
Riflettere

Elisabetta Petrucci ama le attività che stimolano la sua creatività, soprattutto quando si tratta di organizzare il proprio lavoro. Ava avere la possibilità di strutturarlo e realizzarlo come meglio crede.

L'ambiente di lavoro che preferisce

#divertimento #flessibilità #informale #libertà #amichevole #permissività #umorismo #vicinanza #elasticità

Il suo stile di management

PARTECIPATIVO
E voi, che ne pensate?
COACH
Provate così

Ciò che implica

Elisabetta Petrucci è una manager che anima il gruppo e fa in modo che ciascuno vi trovi il suo posto. Sa prestare ascolto, sa accogliere le idee degli altri, è capace di guidare l'avanzamento degli individui promuovendo al tempo stesso il lavoro di squadra. Accorda grande importanza all'intelligenza collettiva.

Lo stile di management che cerca

PARTECIPATIVO
E voi, che ne pensate?
EMPATICO
I collaboratori innanzitutto

Il suo manager ideale

Elisabetta Petrucci ricerca un manager che si interessi innanzitutto al benessere della sua squadra. Ha bisogno di una persona disponibile all'ascolto, empatica, e che sappia tener conto dei limiti di ognuno. Il leader che la ispira e che le trasmette fiducia è un leader interessato alla persona e non ossessionato dal risultato. È motivata dal lavoro di gruppo e dallo sviluppo della dimensione collettiva.

La cultura nella quale si realizza

Flessibilità Controllo Relazioni Risultati Collaborazione Innovazione Organizzazione Competizione
Ideale
Adatta

La cultura ideale per lei

La cultura ideale di Elisabetta Petrucci è una cultura centrata sulle relazioni e sulla dimensione collettiva. Desidera che ciascuno si trovi a proprio agio in un ambiente che valorizza innanzitutto le persone, e che sia dunque in grado di adattare regole e meccanismi ai propri componenti. Al contrario, evita gli ambienti troppo orientati al risultato o dove predomini una cultura "dei numeri". Ha bisogno di lavorare in un contesto che incoraggi la cooperazione e i traguardi collettivi, e di poter constatare che "l'unione fa la forza". D'altro canto, tende ad annoiarsi in ambienti troppo poco dinamici o addirittura stagnanti.


brain

Il suo modo di ragionare

Attività privilegiate Semplice

Capacità di intervenire su attività conosciute e già sperimentate.

Presa di decisione Rapida

Tendenza a passare rapidamente da un'attività all'altra, senza indugiare sugli ostacoli.

Stile d'apprendimento Sperimentare

Abilità nello sperimentare soluzioni nuove e d'imparare dagli errori.

Il suo modo di acquisire nuovi concetti e competenze

Per apprendere nuove conoscenze, Elisabetta Petrucci ha bisogno di farne esperienza diretta. Lo sviluppo delle sue competenze va di pari passo con l'accumulo di esperienza sul campo. Gli aspetti teorici o astratti le risultano spesso ostici, e non le permettono di fare progressi. Ha infatti maggiori difficoltà a trasferire tali concetti nell'ambito del suo lavoro. È invece con la pratica e a forza di ripetizioni che riesce a far proprie le nuove conoscenze.

La natura di Elisabetta Petrucci la porta a imparare testando in prima persona concetti e tecniche. Per lei, il modo migliore di acquisire nuove conoscenze è innanzitutto sperimentare e, se necessario, sbagliare; acquisire consapevolezza, poi ricominciare. Può talvolta mostrarsi impaziente. Per assimilare nuove idee e conoscenze, ha innanzitutto bisogno di farne esperienza.